Nerval Teatro

L’associazione Nerval Teatro nasce nel 2007, fondata da Maurizio Lupinelli ed Elisa Pol. Si occupa di produzione teatrale attenta alle drammaturgie e alle forme del contemporaneo.

Dal 2007 l’associazione ha avviato un’intensa attività di collaborazione e condivisione progettuale con il centro teatrale toscano Armunia, dove ha residenza creativa. Con il sostegno di Armunia e di altre realtà teatrali nazionali Nerval Teatro ha realizzato spettacoli apprezzati da pubblico e critica: nel 2008, due testi di Antonio Moresco: Fuoco Nero e Magnificat. Nel 2010 Appassionatamente, ispirato alla drammaturgia di Werner Schwab, prima fase di un progetto triennale che ne esplora la poetica. Nel 2011 è la volta di Psicosi delle 4 e 48 di Sarah Kane. Nel 2013 è andato in scena Le presidentesse, seconda tappa del progetto Schwab e Carezze, spettacolo per l’infanzia creato con Roberto Abbiati. Nel 2014 realizza Canelupo Nudo, terza ed ultima tappa del Progetto Schwab.

Nerval Teatro realizza con il sostegno della Regione Toscana, in collaborazione con Armunia e la Cooperativa Sociale Nuovo Futuro un laboratorio permanente dedicato ai linguaggi del teatro – articolato in fasi laboratoriali volte alla produzione di spettacoli- con persone diversamente abili del comune di Rosignano Marittimo (LI). La spinta del progetto è quella di esplorare il dialogo tra sensibilità particolari e la disciplina del teatro. Così concepito ha attraversato sempre nuove fasi, con lavori molto apprezzati dal pubblico e dalla critica quali il Marat 2007 (dal Marat-Sade di Weiss), Amleto! Ovvero l’incontro mancato 2009 (progetto Incontro Mancato su Amleto), Che cosa sono le nuvole 2012 (progetto Pasolini) e Attraversamenti 2015 (progetto Beckett).

Nerval Teatro ha sviluppato anche progetti di teatro e comunità, che hanno coinvolto cittadini di comunità svantaggiate: Nel 2008 a Scampia il progetto I Crociati, promosso da Puntacorsara e Fondazione Napoli Festival, che ha visto la messinscena de Gli Uccelli di Aristofane. Nel 2011 Teatro Portasud, promossa da Comune di Venezia, Etam-Animazione Comunità e Territorio, pensato per i cittadini dei quartieri degradati di Marghera (VE) con la realizzazione di Mercanti, liberamente tratto dal Mercante di Venezia di Shakespeare. Nel 2012 ancora Gli Uccelli di Aristofane realizzato con la comunità di Gavorrano (GR). Lo scopo di questi progetti è quello di mettere in relazione le persone tra loro e i luoghi in cui vivono attraverso l’esperienza del teatro.

Negli anni Nerval Teatro è diventata un nucleo capace di attirare a sé molte figure, tra cui studiosi, critici e operatori culturali che hanno riconosciuto l’originalità del percorso. Da qui è nata la spinta alla pubblicazione del libro La Ferita curato da Marco Menini, che racconta e approfondisce con una riflessione critica questa esperienza pluriennale.